vbac : partorire spontaneamente dopo un cesareo si può?

PARTO VAGINALE DOPO UN CESAREO: SI PUO'?

Sono molte le pazienti che mi chiedono se è possibile affrontare un parto vaginale (spontaneo) dopo un aver effettuato un cesareo per una gravidanza precedente. E, per soddisfare tutte le domande e i dubbi, ho promesso loro di parlarne sul blog! Dato che il discorso è molto ricco e ho molto da dirvi, gli dedicherò più di un articolo!

Sono molte le pazienti che mi chiedono se è possibile affrontare un parto vaginale (spontaneo) dopo un aver effettuato un cesareo per una gravidanza precedente. E, per soddisfare tutte le domande e i dubbi, ho promesso loro di parlarne sul blog! Dato che il discorso è molto ricco e ho molto da dirvi, gli dedicherò più di un articolo! 


Innanzitutto il termine con cui noi specialisti definiamo questa tipologia di parto è VBAC, acronimo della definizione inglese Vaginal Birth After Cesarean section , ovvero, parto vaginale dopo cesareo. 


Ci si potrebbe chiedere quali siano le possibilità di “riuscire a partorire” dopo aver effettuato un cesareo e la risposta ce la danno numerosi studi scientifici internazionali e non :si aggira intorno al 72%-75%, cioè su 100 donne che ci provano, 75 donne ci riescono!!! Inoltre, se ancor prima del cesareo “incriminato” ci sono stati uno o più parti naturali, la percentuale di successo sale addirittura oltre l' 80%.
Una donna che decida, dopo un cesareo, di partorire spontaneamente, deve godere di un'adeguata consulenza prenatale entro la 36esima settimana di gravidanza, per arrivare ad un mese dal termine con la chiarezza su vantaggi e svantaggi, che le permetta di valutare, insieme agli specialisti, il suo stato di salute e la possibilità di complicanze o meno nel caso di scelta di VBAC.
L'assistenza medica ginecologica servirà alla futura mamma soprattutto nel caso in cui non abbia ancora ben chiara la strada da intraprendere: se provare a partorire spontaneamente oppure riprogrammare la nascita con un cesareo.
Ci sarà anche da mettere sul piatto della bilancia “VBAC CONTRO CESAREO” se la donna necessita di un'induzione del travaglio del parto o se ci sia una scelta obbligata di cesareo per problematiche legate alla gravidanza: ad esempio ipertensione gestazionale, posizione podalica del bimbo oppure perché la gravidanza è andata ben oltre il termine.

Ma quali sono le condizioni favorevoli che indicano la possibilità di successo di un parto vaginale dopo un cesareo?

1.Il primo aspetto è che la gravidanza sia singola e non gemellare.
2.Trovarsi a partorire alla 37 esima settimana compiuta.
3.Avere avuto un precedente taglio cesareo con incisione sull'utero classica, detta pfannestiel.
4.Desiderio di avere più di due gravidanze.

E invece, quando ci troviamo di fronte a casi in cui è meglio optare per un secondo cesareo?
Ci sono da considerare ben 7 fattori.
1.Una distanza dal cesareo al successivo parto inferiore ai 12 mesi è tra i primi! Deve cioè passare almeno un anno tra un parto con cesareo e il successivo VBAC.

2.La “durata” della gravidanza successiva ad un cesareo che si protragga oltre il termine delle 40 settimane, con la necessità quindi di dover indurre il travaglio.

3.L'età materna superiore ai 40 anni .

4.L'obesità.

5.La valutazione dell’indice di Bishop della paziente: ovvero i fattori che delineano lo stato del collo dell'utero e che permette al ginecologo di calcolare le probabilità che ha la donna abbia o meno di partorire spontaneamente. Se troppo basso non si consiglierà un parto spontaneo.

6. La presenza di un feto macrosoma, ovvero di un bimbo troppo grosso per la conformazione fisica della futura mamma, o per contro un bimbo troppo piccolo, che abbia avuto un rallentamento nella crescita in utero.

7. Infine c'è da tener conto dello spessore della parete muscolare dell’utero, dove sia stata precedentemente effettuata l’incisione per il taglio cesareo.

I vantaggi e gli svantaggi del VBAC quali sono? Questi aspetti e le accortezze da prendere in fase di travaglio durante parto vaginale dopo cesareo le vedremo lunedì prossimo!

Se intanto avete dubbi o domande… Sono sempre a vostra disposizione!

E se vi siete perse l'articolo della scorsa settimana... Eccolo QUI!!!
Ilaria

0 0
Feed