pap test

PAP TEST: LA SUA IMPORTANZA E LA SUA FUNZIONE

Questo articolo, nel quale il Pap Test è il protagonista, nasce dalle recentissime preoccupazioni di molte mie pazienti! Queste derivano da una notizia resa pubblica dall'agenzia Ansa il giorno 26 agosto dal titolo "Addio Screening con Pap Test" (Leggi QUI l'articolo). In realtà lo scritto si riferisce prettamente a sei regioni del nord Italia, che già hanno messo in pratica questa novità. Si tratta del protocollo di screening per il tumore alla cervice uterina che in tutto il nostro Paese entrerà a regime non prima del 2020. Va chiarito che in realtà il titolone d’impatto significa che oltre allo spatolato vaginale (l’altro nome del paptest) verrà anche inserita la ricerca del Papilloma Virus Humano, ovvero l' HPV Test.


E' di fondamentale importanza sapere che il Pap Test non cadrà mai in disuso!!!

E' un esame semplice, attendibile, non invasivo per la donna e, fattore non del tutto irrilevante nelle campagne di screening, anche a basso costo!
La sua storia la conoscete? Nasce dalla giusta intuizione di un medico greco americano, Georgios Papanicolau, dal quale l'esame prese il nome! Nel 1928 questo importante ricercatore riesce a capire che molto probabilmente le eventuali cellule tumorali presenti all'interno del collo dell'utero, sfaldandosi, possono essere reperite e analizzate raccogliendole in vagina: ciò è importante per prevenire il cancro al collo dell'utero.
L'esame che ha programmato e proposto in realtà non viene preso in considerazione subito, ma solo nel 1943: è grazie al libro redatto dallo stesso Papanicolau che il suo esame viene considerato tra i più importanti. Il "padre" dell’esame diagnostico non è riuscito a godersi la soddisfazione della sua scoperta perché muore nel 1962, proprio agli inizi della grande considerazione del suo Pap Test.
In Italia l'esame arriva solo nel 1953. Il merito è tutto del professor Mario Tortora, fedele allievo di Papanicolau.

Svolgimento dell’esame.
E' molto semplice e di breve durata: si pratica durante la visita ginecologica periodica di controllo. Per procedere con lo Spatolato Vaginale, lo specialista deve servirsi dello speculum, un dispositivo medico che si inserisce all'interno della cavità vaginale, aiutandola a mantenerla aperta durante l'analisi. Con una spatolina, chiamata spatola di Ayre, vengono raccolte le cellule sfaldate del collo dell'utero esternamente, mentre con il citobrush, una specie di scovolino, si raccolgono quelle all'interno dell'orifizio uterino; subito dopo andranno spalmate su un vetrino e fissate. Sono così pronte per essere inviate al controllo con il microscopio. Non è assolutamente un controllo invasivo!!!


Il Pap Test è semplice, ma con una valenza enorme!!!!
Permette di notare le modificazioni che il suo ideatore ha scoperto esserci a livello cellulare. Inoltre le alterazioni delle cellule analizzate vengono suddivise in due categorie, che potremmo immaginate con due enormi contenitori:
- Contenitore dei valori normali: sono quelli senza alterazioni cellulari nelle quali possono essere riscontrati stati infiammatori o mutazioni ormonali .
- Contenitore delle cellule alterate: ecco quale è il vero e proprio compito del test, cercare le alterazioni cellulari,e in caso di riscontro procedere con gli approfondimenti.

Molte donne pensano che il Pap Test sia un esame in più, fondamentale per andare a valutare la presenza di infezioni o batteri. Ma, come avrete appreso, in realtà non è così. In taluni casi il medico che analizza i vetrini può fornire informazioni relative a stati infiammatori o ad infezioni, ma questo è un “di più” che comunque il ginecologo prenderà in considerazione.
Le alterazioni cellulari individuate con questo esame, dunque tutte quelle del contenitore di cellule alterata, seguono una serie di "tappe", che semplificate si possono dividere in:
- Grado Lieve
- Grado Moderato
- Grado Grave
- Tumore Localizzato
- Tumore Cervice


Esiste in realtà anche un terzo contenitore, che è una sorta di "via di mezzo" tra i due principali descritti prima. Si chiama Ascus. Qui vengono inseriti gli esami con alterazioni cellulari che non hanno un significato ben chiaro e specifico. Potrebbero essere risposte infiammatorie di un Pap Test normale che, dopo delle adeguate terapie, rientreranno nel contenitore dei "normali". Oppure potrebbe trattarsi di una iniziale alterazione cellulare: allora rientreranno, dopo accurati accertamenti e sperando di "prendere in mano la situazione" ancora nella fase Pre Tumore, nel contenitore dei valori alterati.


È fondamentale ricordarsi che con il Pap Test la volontà è quella di trovare le alterazioni cellulari del collo dell’utero anni prima che diventino tumore!!! E se fatto regolarmente questo è ciò che realmente si ottiene!!!

Nel prossimo articolo affronteremo il discorso sul test HPV. Vedremo perché lavora in sintonia con il Pap Test ma, capiremo il motivo per il quale non andrà mai a sostituirlo!
Dubbi? Domande? Rimango a vostra disposizione! Scrivetemi a :ilydellacasa@yahoo.it oppure su Facebook e Instagram !

Buona giornata!

Ilaria

0 0
Feed