menopausa fisiologica

MENOPAUSA: QUANTE CE NE SONO?

Partiamo ripassando il concetto di menopausa: è il periodo che comincia con la scomparsa dell'ultima mestruazione spontanea.

Lo scorso sabato 28 settembre ho avuto l'onore di fare da relatrice ad un evento dedicato alla menopausa. Si è tenuto a Chiavari, presso l'auditorium San Francesco e oggi ve ne farò un riassunto..riprendendo il discorso già fatto qui sul blog con voi qualche mese fa, con qualche informazione aggiuntiva! 


Innanzitutto partiamo ripassando il concetto di menopausa: è il periodo che comincia con la scomparsa dell'ultima mestruazione spontanea.

E' una diagnosi che si può effettuare solamente a posteriori, una volta che questa di sia già verificata, perché richiede un periodo continuativo di ben 12 mesi senza ciclo. Ciò segna ufficialmente la fine della fertilità.
La possiamo distinguere in naturale o indotta. La " classica" si suddivide a sua volta in fisiologica, prematura, precoce o tardiva.
Fisiologica: compare in età compresa tra i 45 e i 53 anni, il periodo canonico nel quale ci si aspetta il suo arrivo.
Prematura: arriva presto, in un' età compresa tra i 40 e i 45 anni.
Precoce: fa capolino tanto prima, ovvero prima ancora del compimento del 40esimo anno di vita.
Tardiva: compare oltre i 53 anni.

Quali sono le cause della menopausa fisiologica?

In realtà il motivo vero non é chiaro, per cui quella che sembra essere la teoria più corretta è il cosiddetto "Ovarian Aging", ovvero l’invecchiamento delle ovaie. Tutto parte dalla nostra nascita: quando veniamo al mondo abbiamo già la nostra riserva di ovociti, le cellule uovo da fecondare in futuro, che utilizzeremo durante l’età fertile. Il numero degli ovociti diminuisce mano a mano che aumenta l'età della donna e questo processo avviene sia che le ovaie vengano messe a riposo con l'assunzione della pillola sia che lavorino ogni mese. E' come se le nostre cellule uovo avessero una data di scadenza prefissata alla nascita: se l’ovetto numero 12.345 doveva essere utilizzato oggi, ma sto prendendo la pillola..lui comunque si “suiciderà” questo mese.

Vi è una variabilità individuale che concorre a cambiare l’età della menopausa fisiologica, perché ogni donna ha la sua menopausa!


Le concause devono essere cercate, ad esempio, tra i fattori genetici: è bene informarsi sull'età in cui le nostre madri e nonne sono andate in menopausa, per aver più chiaro il quadro della situazione. Vi sono da tener conto anche le cause ambientali: ad esempio coloro che abitano in città piene di smog sono sottoposte a maggiore stress e potrebbero andare incontro alla fine dell'età fertile prima.
Anche alcune patologie influiscono: ci sono quelle autoimmuni, i problemi alla tiroide, il lupus...che portano ad un invecchiamento ovarico più rapido.

Esistono anche cause iatrogene, cioè indotte dai medico e che, in realtà, portano a configurare il quadro di menopausa indotta.

Questa si suddivide anch'essa in cause chirurgiche o mediche.
Le chirurgiche vanno ricercate, ad esempio, in tutti gli interventi di asportazione dell'utero per patologie e problematiche collegate all'apparato. Per fare chiarezza: una donna di 40 anni a cui viene tolto l’utero e lasciate le ovaie andrà in menopausa chirurgica, anche se in realtà le sue ovaie continueranno a lavorare e lei non manifesterà i disturbi correlati alla menopausa, se non quando le sue ovaie smetteranno di lavorare.
Caso diverso è se ad essere rimosse saranno le ovaie e con o senza l'utero: le ovaie, ormai lo sapete, sono responsabili della produzione ormonale e la loro rimozione porta ad una vera e propria improvvisa menopausa, a tutti gli effetti.

Ci sono alcune terapie oncologiche che portano ad indurre la menopausa attraverso dei farmaci che vanno a sopprimere l'attività ovarica o attraverso direttamente,i chemioterapici che, con il loro agire, bloccano l'attività ormonale: talvolta è un blocco completo, altre volte transitorio.

Prossima settimana ci porremo un po' di domande relative a questo argomento!
Vi aspetto!
Buona giornata!
Ilaria

0 0
Feed