assenza di ciclo con la pillola

IL "NON CICLO" CON LA PILLOLA

L'assenza di mestruazione in concomitanza dell'assunzione della pillola è il risultato del mantenimento del rivestimento dell'utero molto sottile. 

Quest'ultimo, in gergo ginecologico medichese ”endometrio”, ha il compito di diventare più spesso quando le nostre ovaie lavorano; quando invece queste sono messe a riposo con la terapia contraccettiva (pillola, anello o cerotto) il rivestimento non cresce, resta pochissimo o addirittura, dopo tanto tempo di assunzione di contraccettivi, non cresce per niente...

Per quale motivo, quando assumiamo la pillola contraccettiva, magari da un po’ di tempo, non compare il ciclo mestruale? E' un problema? E' necessario ricorrere a un test di gravidanza? Oppure devo cambiare pillola? 


In realtà niente di tutto ciò! La risposta a queste domande è: Bene!!! Niente di più bello di non avere un ciclo che di per sè è.... FINTO!
Infatti, già tempo fa, quando avevamo parlato dei metodi contraccettivi, vi avevo spiegato che la mestruazione che si presenta durante l'assunzione della pillola è falsa, finta, tanto da non essere nemmeno chiamata mestruazione, bensì “perdita da sospensione”! (Rileggi l'articolo QUI)
Oggi volevo riprendere questo discorso perchè in questi giorni sto ricevendo molti messaggi al riguardo e con non poche preoccupazioni delle mie pazienti! Penso possa tornare utile a tutte una rassicurazione, specialmente in questo periodo in cui i punti certi si perdono!

L'assenza di mestruazione in concomitanza dell'assunzione della pillola è il risultato del mantenimento del rivestimento dell'utero molto sottile. 


Quest'ultimo, in gergo ginecologico medichese ”endometrio”, ha il compito di diventare più spesso quando le nostre ovaie lavorano; quando invece queste sono messe a riposo con la terapia contraccettiva (pillola, anello o cerotto) il rivestimento non cresce, resta pochissimo o addirittura, dopo tanto tempo di assunzione di contraccettivi, non cresce per niente.
Con i contraccettivi viene a mancare il processo del normale ciclo mestruale: le ovaie lavorano e l'endometrio di ispessisce. Tutto ciò è volto a creare un ambiente favorevole per l’instaurazione di una gravidanza...si crea il nido, bello cicciotoso! Nel caso ciò non avvenga l'endometrio "si svuota" perché non è arrivato l’ovetto fecondato e tutto viene espulso con la mestruazione.
Saltando questo passaggio, quando siamo al momento della pausa di 4 o 7 giorni della pillola, in attesa di iniziare il blister nuovo, è molto probabile che non ci sia niente da dover espellere con il sanguinamento.

Ma quando è che dobbiamo davvero preoccuparci se le mestruazioni vengono a mancare con il metodo contraccettivo?

A destare preoccupazione deve essere una scorretta assunzione della pillola o altro metodo contraccettivo nel mese precedente. Non a caso, la mia domanda alle pazienti impensierite sono sempre queste:
Hai fatto casotto con la pillola?
L'hai assunta tutti i giorni senza dimenticartela mai?
Hai preso antibiotici?
Hai avuto diarrea o vomito nelle successive 4 ore post assunzione?
Se tutte queste risposte sono NO, di fatto, possiamo stare sostanzialmente tranquille, anche se il ciclo non si presenta nella giornata in cui lo aspetteremmo!

Dubbi domande? Io sono sempre qui... distante ma con voi per qualsiasi aiuto!
Buona giornata!
Ilaria

0 0
Feed