gravidanza- premenopausa- possibile

Gravidanza in premenopausa: realtà o utopia?

L'articolo di oggi racchiude un po' quelli che sono state le tematiche affrontate nelle ultime settimane: gravidanza e premenopausa. E soprattutto se esiste la possibilità che la prima possa iniziare durante il periodo della seconda!

L'articolo di oggi racchiude un po' quelli che sono state le tematiche affrontate nelle ultime settimane: gravidanza e premenopausa. E soprattutto se esiste la possibilità che la prima possa iniziare durante il periodo della seconda!

Lo spunto per parlarvi di ciò me l'hanno dato due pazienti visitate questa settimana. Entrambe di 47 anni ma con due esigenze/desideri differenti:
- una mi ha chiesto, avendo finalmente trovato il compagno di vita giusto, se avesse, alla sua età, possibilità di rimanere incinta senza ricorrere a tecniche e trattamenti di fecondazione assistita;
- la seconda, invece, mi ha chiesto, avendo già una vita soddisfacente dal punto di vista coniugale e dei figli, se, giunta a questa età, potesse finalmente avere dei rapporti in "tranquillità", stando un "po' meno attenta" e, soprattutto, senza avere il pensiero di scoprire una gravidanza a sorpresa!

La mia risposta ad entrambe è stata questa:

In premenopausa, o per lo meno in quegli anni che ci portano ad essere vicine alla conclusione della nostra vita fertile, NON è IMpossibile rimanere incinta spontaneamente. E' un po' più difficile che questa gravidanza, purtroppo, porti a un buon esito e che porti ad abbracciare un bimbo.

Ovviamente stiamo parlando di statistiche per cui la gran parte delle donne si trova in questa situazione, pur essendoci possibilità di avere una felice gravidanza spontanea con buoni “esiti”!
Questo perché? La vita fertile di una donna, ahimè, inizia a diminuire intorno ai 25 anni. Età che, al giorno di oggi e con il ritmo di vita che attualmente si sostiene, mette un po' di ansia alle donne che se lo sentono dire da noi ginecologi e agita di conseguenza anche noi specialisti quando ce lo sentiamo ripetere ai vari congressi sulla fertilità.
La vita fertile di una donna inizia generalmente intorno ai 10/12 anni, quando si iniziano a "sparare le ovette più belle" e, mano a mano che si avanza con l'età, rimangono nel nostro “paniere” le ovette meno belle! Ripeto: questa è la statistica che parla e per fortuna la realtà può discostarsene!! Tuttavia, dai 25 anni, la qualità delle uova e quindi la fertilità della donna inizia a decrescere. Questo è un dato oggettivo. E' chiaro quindi che ben 20 anni dopo i fatidici 25 anni, le ovette che abbiamo nel paniere non sono proprio splendide rispetto a quelle iniziali. Potrebbe esserne rimasta qualcuna davvero splendida, che potrebbe portare ad avere un bimbo meraviglioso, ma talvolta queste ovette non sono così belle!

Cosa comporta ciò? Potrebbe portare ad alterazioni di tipo genetico, quindi cromosomico. Come sapete una gravidanza inizia da mezza cellula della mamma, l'ovulo e da mezza cellula del papà, lo spematozoo, che si uniscono insieme, diventando una cellula con assetto cromosomico completo, che si moltiplica all'infinito.


Se si incontra qualche intoppo già all'incontro tra le due metà cellule, la moltiplicazione all'infinito che dovrebbe portare alla formazione di un bimbo, potrebbe subire qualche errore e portare al blocco e termine della gravidanza.

Ecco perché a entrambe le pazienti ho risposto che la gravidanza a 47 anni non è impossibile, ma è un po' più improbabile che possa continuare. Questo significa che la paziente desiderosa di avere un figlio non deve perdere tempo, mentre la seconda deve continuare a prendere precauzioni.

Se avete domande e dubbi riguardi questo argomento, non esitate a scrivermi una e-mail:ilydellacasa@yahoo.it . Non dimenticatevi di seguirmi sui social Facebook e Instagram!


Buona giornata!


Ilaria


Hai dimenticato di leggere l'articolo della settimana scorsa? Eccolo QUI!!!

0 0
Feed